Status Attuale
Not Enrolled
Prezzo
Chiuso
Inizia
This corso is currently closed

“Sono arrivata a credere che prendersi cura di me stessa non sia autoindulgenza. Prendersi cura di me stessa è un atto di sopravvivenza.” – Audre Lorde

Quando abbiamo un elenco infinito di cose da fare, è facile dare la priorità ai bisogni degli altri e alle responsabilità della vita quotidiana fino a quando non perdiamo il controllo di noi stesse. La cura di sé finisce spesso in fondo all’elenco e spesso viene ignorata del tutto, perché sembrano sempre esserci questioni più importanti su cui concentrarsi.

Da anni, le persone, in particolare le donne, parlano della cura di sé come un mezzo per far felici gli altri, di quanto sia importante prendersi cura di noi stesse in modo da poter meglio prendersi cura dei figli, del marito, del lavoro, ecc..

Sono sicura che hai già sentito la frase “non puoi prenderti cura degli altri se prima non ti prendi cura di te”. Da un certo punto di vista, questo concetto ha un senso. Concentrarsi sulla cura di sé ci consente sicuramente di essere più “ben disposte” per servire le altre persone della nostra vita.

Tuttavia, questa idea è imperfetta. Se restiamo nel pensiero in base al quale lo scopo della cura di sé è solo un mezzo per prendersi cura degli altri, allora iniziamo a vederlo solo come qualcosa che dovremmo fare per gli altri.

Lo scopo della cura di sé non è prendersi cura degli altri, è prendersi cura di noi stesse.

Prendersi cura degli altri non dovrebbe mai essere la base per concederci il privilegio della cura di sé. In effetti, la cura di sé non è affatto un privilegio, è un diritto – una necessità, per dirla tutta. Pensarla diversamente ci predispone alla colpa e alla vergogna.

Hai mai provato un senso di colpa per aver dato la priorità alla cura di te stessa e aver messo altre cose in secondo piano?

Beh, se è così, sappi che non sei sola.

La realtà è che dare la priorità alla cura di sé non è da egoista, come vogliono farti credere. La cura di sé non è un lusso, è letteralmente un atto di sopravvivenza. È essenziale per la tua salute e il tuo benessere e, come tale, non c’è colpa in questo.

Troppo spesso pensiamo che spendere soldi per un massaggio, una pedicure, un bel taglio di capelli o, più semplicemente un bel completo per allenarti siano uno spreco; che i nostri soldi sarebbero spesi meglio per altre persone o altre cose. Siamo costantemente bombardati da messaggi su cosa significhi essere una “buona” moglie o una “buona” mamma. Ciò di solito implica assicurarsi che le esigenze di tutti gli altri siano soddisfatte prima ancora di pensare alle nostre stesse esigenze.

Ehi, hai appena avuto un bambino. Hai appena affrontato un anno della tua vita che ti ha stravolta sia fisicamente che psicologicamente. Hai nuove responsabilità, nuove cose da fare e più persone che contano su di te.

Sei una Wonder WoMam, ma hai bisogno di una pausa ogni tanto. Anche solo saperlo ti farà stare meglio.

Prenditi la tua oretta per allenarti da sola, vai a farti la tua messa in piega, fatti un bel bagno rilassante.

Dove lascio la bambina/o? Ti assicuro che il papà è abile e arruolato e non vede l’ora di renderti felice!


Giovedì alle ore 21:00 avremo l'opportunità di conoscerci per la prima volta, di fare 4 chiacchiere, ma soprattutto potrai farmi tutte le domande che ti verranno in mente provando i circuiti NTW: faremo la nostra prima riunione su ZOOM!

Quindi allenati e prendi nota di tutte le domande che vorrai farmi giovedì: sono pronta a tutto!
Clicca QUI per entrare nella riunione in Zoom Oppure, se hai già l'app installata:
ID riunione: 884 6088 2049 Passcode: 669220

Attrezzi necessari:

Questo video ti mostrerà quale è l'attrezzatura di base per poterti allenare facilmente anche da casa. Ho selezionato gli strumenti che ti permettono di rendere efficaci e vari i circuiti NTW... e il bello è che sono tutti attrezzi economici e facilmente reperibili!
 

Circuito A

RESPIRO CONNESSO – 10 ripetizioni
ALZATE FRONTALI + LATERALI – 3 serie da 8 ripetizioni
INCLINE PUSH UP – 3 serie da 8 ripetizioni
ONE ARM PRESS HALF-KNEELING – 3 serie da 8 ripetizioni (per lato)
DEAD BUG –  serie da 8 ripetizioni (per lato)
CONTRAZIONI ADDOMINALI – 3 serie da 8 ripetizioni
WIDE CHILD’S POSE – 2 x 1 minuto

Circuito B

RESPIRO CONNESSO – 10 ripetizioni
SQUAT LIBERO – 3 serie da 8 ripetizioni
CLAM SHELL – 3 serie da 8 ripetizioni (per lato)
DEADLIFT – 3 serie da 8 ripetizioni
ESERCIZIO PELVICO –  3 serie da 8 ripetizioni
CONTRAZIONI ADDOMINALI – 3 serie da 8 ripetizioni
WIDE CHILD’S POSE – 2 x 1 minuto


Questo è solo un esempio di come puoi gestite la tua settimana, l’importante è che tu riesca a fare i due circuiti per testare bene sia la parte alta che la parte bassa del corpo e almeno una camminata (da sola :-)).

Continua ad osservare i ritmi del tuo bambino/a e prova diversi momenti della giornata per allenarti.

La CAMMINATA è un ottimo modo per liberare la tua mente, sarebbe ottimo farla in mezzo alla natura! Se non hai un bosco a portata di mano, va bene anche un parco o una spiaggia 🙂
Non stare sotto i 30 minuti, goditi i colori intorno a te e mantieni un buon ritmo! Va bene farla con il passeggino, ma almeno una a settimana falla da sola con una bella musica nelle orecchie e basta!

Il RIPOSO è fondamentale quanto l’allenamento. Usa questa giornata per produrre ossitocina! Esci con un’amica, fai shopping, prenditi cura di te e coccolati quella piccola creatura che hai aspettato per 9 lunghi mesi!